appuntamenti
appuntamenti
cosa abbiamo fatto
cosa abbiamo fatto
logo
logo
Home Appuntamenti Monsanesi Gli incontri di Gregorio
Gli incontri di Gregorio PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Aprile 2008 14:20

np06madonnarestaurata-di-mo.jpgIn vista della La Giornata di Gregorio - Gli incontri, il 7 giugno 2008, presso la Chiesa degli Aroli, abbiamo deciso di preparare il nostro pubblico all'evento raccontando un po' gli avvenimenti principali della storia del nostro Paese a cui ci siamo ispirati.      

Poco prima della primavera dell'anno 1471, un piccolo proprietario terriero monsanese di nome Gregorio, ebbe la ventura di fare uno degli incontri più straordinari nella storia del piccolo paese, e forse dell'intera regione. Un marzo speciale, unico, l'inizio di una stagione veramente importante, che però sta sfiorendo nella memoria, come un affresco i cui pezzi si sbriciolano poco a poco. Gregorio è l'erede di quegli uomini lontani che vissero accanto agli Aroli, quel punto di passaggio così carico di suggestioni antiche e di incontri col mito e le paure più ancestrali. Forse vi giunsero i Piceni, arrivati secoli fa per celebrare il rito di un'altra, remota, primavera. Poi furono i greci o qualcuno che con essi commerciava. Infine i romani, nella vicina Jesi, che vennero a coltivare le nostre campagne.

Nel bosco di lauri sacri, era forse custodito un tempietto per il Dio Apollo. In mezzo agli allori, si dice vagassero gli spiriti delle Muse. O almeno così ci suggeriscono i pochi,  ma pregevoli frammenti qui ritrovati nel 1961 da Domenico Albanesi. Certo è che nel XII sec. c'era una chiesetta, S.Maria de Lauriola di cui oggi ancora è visibile il protiro ed una parete laterale. Le antiche paure generate dal mito, in un certo qual modo, svanirono, o almeno si trasformarono, quando appunto, nella primavera del 1471 una Musa ben più importante per la nostra storia si presentò al nostro Gregorio. Con lui a Gaspare di Calvise, garzone, e poi al rettore degli Aroli, frà Giordano, per chiedere la costruzione di una cappella. Andrea di Bartolo dipinse l'immagine della Vergine secondo la descrizione dei veggenti, ed in uno straordianario affresco li raffigura ai suoi piedi durante il loro meraviglioso incontro.  Continua...

(A cura di Mauro Rocchegiani, fonte: "Monsano tra storia ed arte", a cura di Rosalia Bigliardi, Loretta Mozzoni, Stefano Santini, Costantino Urieli)

 

Falconara Bcc
StudioGraficoD2
footer
Associazione Monsano Cult - Via Cesare Battisti 29 - 60030 Monsano (An) Italy - info@monsanocult.eu - P.Iva 02029910425 - Powered by StudioGraficoD2.it