appuntamenti
appuntamenti
cosa abbiamo fatto
cosa abbiamo fatto
logo
logo
Home Appuntamenti Monsanesi Festa del Buon Senso 2009: presentazione e programma completo
Festa del Buon Senso 2009: presentazione e programma completo PDF Stampa E-mail
Martedì 23 Giugno 2009 14:58

Festa del Buon Senso 2009:
Ambienti 2.0: nuove versioni di clima
Piazza Mazzini e Piazza caduti
MONSANO (AN) , 5 LUGLIO 2009

 immages.jpg

Ore 17.30 Piazza Mazzini, Monsano
Il gioco dell’oca… Verde.
L’eco gioco interattivo che ci insegna ad amare l’ambiente
Il progetto rientra nelle attività del Centro di Educazione Ambientale Inteatro,
in collaborazione con il Lab.Ter. della Provincia di Ancona.

Animazioni e Regia: Adriana Zamboni e Luisella Tamietto
Elementi scenici ed immagini: Lucio Diana
Consulenza Scientifica:
Giulia Giacchè
Produzione: Alessandra Simeoni


Siete tutti invitati a giocare con noi!!!!!

ore 19.00 Piazza Caduti, Monsano
Dibattito: clima sociale - immigrazione, disagi e alternative
Raffaella Angalone, Cgil di Ancona
Marcello Pesarini, Rete Migranti
Sandra Magliulo, Consiglio Italiano per i Rifugiati
Patrizia Carletti, Associazione Senza Confini
Luca Fioretti,  Sindaco di Monsano e Presidente
dell’ Associazione Comuni Virtuosi

Ingresso libero.

informazioni:
www.monsanocult.eu,
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
tel: 071-9090007 / 347 – 1892198
Ufficio stampa MonsanoCult:
Mauro Rocchegiani, Valentina Basso

stampa2.jpg


Il gioco dell’oca… Verde.
L’eco gioco interattivo che ci insegna ad amare l’ambiente
cea_inteatro_copia.jpg
A cavallo tra tradizione e attualità, tra gioco ed impegno: una bella sorpresa sarà protagonista della Festa del Buon Senso 2009 nel pomeriggio di domenica 5 luglio a Monsano! Piazza Mazzini, infatti, si trasformerà in un enorme tavolo da gioco, in cui le persone che parteciperanno diverranno delle vere e proprie pedine viventi. E’ il Gioco dell’Oca Verde, una novità proposta da Inteatro di Polverigi,  una spettacolarizzazione interattiva che renderà il pubblico in carne ed ossa protagonista di un gioco che appartiene alla tradizione più consolidata. Ma il bello è che questo macroallestimento permetterà di giocare a squadre lungo il percorso della eco-sostenibilità.

Parola d’ordine: coscienza ecologica! In nome di un clima sociale e meteorologico che sta mostrando i suoi punti di rottura, il Gioco dell’oca Verde vuol dare le sue risposte / proposte in questa maniera ludica ed intelligente, presentando l’alternativa della creatività come percorso verso la coscienza ed il rispetto del mondo, delle persone e delle cose stesse.
Due animatori professionisti guidano i partecipanti nelle prove di abilità che consistono, ad esempio, in un concerto con ortaggi e materiale di riciclo o in prove di pittura vegetale con caffè, vino, cioccolata, e così via. Lo scopo è DIVERTIRSI, acquisendo nel contempo una coscienza ecologica, discutendo su temi quali le energie rinnovabili, la salvaguardia dell’ambiente, le risorse, la raccolta differenziata. Il gioco dell’Oca Verde è parte del progetto Biosphera, un percorso di avvicinamento artistico alle tematiche dell’ambiente e dell’eco-sostenibilità curato e realizzato da Adriana Zamboni, attrice, drammaturga, scenografa e Lucio Diana, regista multimediale, scenografo, light designer e grafico, con la consulenza scientifica di Giulia Giacchè.

L'arte, il teatro, la danza, la musica, secondo la visione di Inteatro, possono contribuire a trasmettere, specie ai più giovani, creatività, utopia e comune senso di appartenenza civile: humus indispensabile per costruire società più aperte, tolleranti, civiche e rispettose delle diversità. In un contesto sociale in frenetico movimento, la cultura e la ricerca artistica multidisciplinare sono i connotati fondamentali che contraddistinguono le linee guida dell’Ente.

Un pensiero che si sposa benissimo con le visioni e gli ideali dell’Associazione MonsanoCult e, in particolare con la Festa del Buon Senso, che da sempre  è una vetrina di quello che ci succede intorno, una finestra sul mondo delle possibilità per una migliore convivenza con gli altri, col mondo e con sé stessi. Il suo scopo è sempre stato quello di portare a conoscenza del grande pubblico tutte le nuove e differenti prospettive, realtà e progetti tesi ad una vita in rispetto col proprio ambiente. Il progetto rientra nelle attività del Centro di Educazione Ambientale Inteatro, in collaborazione con il Lab.Ter. della Provincia di Ancona.

L’ideazione e la realizzazione del progetto è affidata :
Animazioni e Regia Adriana Zamboni
Elementi scenici ed immagini Lucio Diana
Consulenza Scientifica Giulia Giacchè
Produzione Alessandra Simeoni

Siete tutti invitati a giocare con noi!!!!!

MINISTERO DELL’INTERNO UFFICIO INFORMAZIONI IMMIGRAZIONE E ASILO
Prefettura di Ancona UTG Servizio gestito dal CIR Consiglio Italiano per i Rifugiati

L'Ufficio nasce da un'iniziativa del Ministero dell'Interno attraverso una Convenzione tra la Prefettura di Ancona e la ONLUS CIR – Consiglio Italiano per i Rifugiati, in ottemperanza alle previsioni del D.Lgs 286/98, art. 11, comma 6. L'Ufficio si colloca come struttura di frontiera e si occupa di accogliere, assistere e dare consulenza socio-legale a richiedenti asilo e rifugiati. L'Ufficio opera in stretto contatto con i Servizi Sociali della Prefettura e con il CIR di Roma. All'interno dell'Ufficio sono presenti quattro operatori di cui tre legali (Dott.ssa Sandra Magliulo coordinatrice, Avv. Marco Giorgetti e Dott. Lorenzo Pirani) e uno sociale (Dott.ssa Lucia Casarola). L’Ufficio è aperto da Lunedì a Sabato dalle 9 alle 17 (orario continuato). Il Lunedì e il Giovedì rimane chiuso al pubblico.

L’Ufficio svolge i seguenti servizi:

Attività in frontiera: assistenza legale agli stranieri che intendono presentare domanda di asilo in Italia; assistenza legale agli stranieri che devono essere ammessi al territorio in applicazione del regolamento CE n. 343/2003 (Dublino 2); primo intervento con i nuclei familiari stranieri con minori, per la verifica del rapporto di parentela di questi ultimi con gli adulti accompagnatori (Iniziativa per contrastare il traffico di minori per un accordo tra Prefettura U.T.G. di Ancona e Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni delle Marche); assistenza ai minori non accompagnati.

Attività verso il territorio: informazioni su procedura di asilo; preparazione all’audizione presso le Commissioni Territoriali; assistenza legale avverso dinieghi; assistenza legale a casi Dublino; assistenza legale  ai minori non accompagnati richiedenti asilo ospiti in Comunità per minori della regione; assistenza socio-legale ai richiedenti asilo ospiti delle strutture di prima accoglienza convenzionate con la Prefettura; informazioni su iscrizione anagrafica; informazioni su assistenza sanitaria; informazioni e assistenza legale su procedura di ricongiungimento familiare; assistenza nelle procedure di rinnovo dei permessi di soggiorno anche con contestuale trasferimento da altre Questure a quella di Ancona; assistenza a minori non accompagnati che a seguito di esame radiologico al polso vengono dimessi dalle comunità per minori ed inseriti in strutture per adulti convenzionate con la Prefettura; richieste di accoglienza al Servizio Centrale del sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati; informazioni per il reperimento di alloggio e di occupazione.
Attività di sensibilizzazione sulla tematica dei richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione umanitaria.
Tel. 071205781 Tel./Fax 0712077898 e-mail
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

CONFEDERAZIONE  GENERALE  ITALIANA  DEL LAVORO  
Ufficio Politiche sull’Immigrazione
 

La CGIL offre ai lavoratori stranieri ( comunitari ed extracomunitari ) e alle loro famiglie un servizio specifico di consulenza, tutela individuale e collettiva e di disbrigo pratiche amministrative riguardanti le principali problematiche affrontate dagli immigrati ( consulenze sui contratti di lavoro, rinnovi dei permessi di soggiorno, ricongiungimenti familiari, richieste per la cittadinanza italiana).
Il servizio è presente in tutta la provincia con sei sportelli dedicati, con due funzionari che seguono il servizio, gli sportelli sono dislocati sul territorio dove sono maggiormente presenti i cittadini migranti.
Oltre all’attività di sportello la CGIL Ufficio Migranti si occupa di portare avanti campagne antirazziste promosse sia a livello locale che nazionale, porta avanti politiche per l’integrazione ed iniziative sul territorio a favore dei migranti, inoltre cura i rapporti con le associazioni dei migranti presenti sul territorio.
Fondamentali sono i rapporti con gli enti pubblici ( Questura, Prefettura, Comuni, Asur… ) necessari per poter dare risposte pronte ed esaurienti ai propri assistiti.
Via I° Maggio 142/a, Ancona 60131     Telefono 0712857449 – Fax 0712857400     e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.cgil.it/immigrazione

RETE MIGRANTI "DIRITTI ORA!"

Nella seconda metà del 2003, dopo la sconfitta rappresentata dall’approvazione della Bossi-Fini, a cui nelle Marche si era opposto un ampio arco di forze, si riaccende la protesta contro il pericolo della costruzione di un CPT nella Regione.
Dietro alla spinta di numerosi militanti del PRC, si sceglie di avviare la costruzione di un legame mobile ed elastico che includa e faccia partecipare, senza vincolo fisso, associazioni etniche e multietniche, militanti sindacali, sindacati di base, associazioni e cooperative che operano nel disagio e nella ricomposizione dei conflitti razziali e frutto della globalizzazione.
Circolo Africa, CGIL, ARCI, Cooperativa Mondo Solidale, Unione inquilini, RDB, Sin Cobas, Associazione Senza Confini, Free Woman, Tenda d’Abramo, Terza Via, Lega Ambiente, Associazione Universitaria Gulliver, Associazione Multietnica Senigallia, L’altritalia Montegranaro, Atlas associazione marocchina di San Benedetto, consiglieri aggiunti della Provincia di Ancona, sono solo alcuni dei membri “fondatori” della Rete, che però devono essere contattati sempre dal nucleo fondatore di fronte ai passaggi decisionali più importanti.
La Rete Migranti non è un’associazione, promuove assemblee, convegni, manifestazioni e, assieme ai sindacati CGIL, CISL, UIL, intrattiene un tavolo tecnico con la   Prefettura di Ancona sulle tematiche dei ricongiungimenti familiari, dei rinnovi dei permessi di soggiorno, e con la Questura di Ancona anche su questioni logistiche ambientali. La Rete ha partecipato con documenti suoi e condivisi con altri, a varie edizioni di Eco&Equo, impostando dibattiti sulle rimesse dei migranti e sul diritto di voto, ha elaborato proposte sul decentramento amministrativo nella Provincia di Ancona, ha presentato un suo documento articolato di integrazione della proposta Amato-Ferrero coi sindacati ai parlamentari eletti nelle Marche durante l’ultimo governo di centrosinistra e durante l’iter conoscitivo del ministro  Paolo Ferrero nel 2007, ha indetto assieme ai sindacati la manifestazione “Diritti senza confini” nel 2007, “Marcia della Convivenza” nel 2008 e “Sicuri di un futuro insieme” nel 2009. Fra i suoi progetti la costruzione di una mediazione politica trattata con il Comune di Ancona nei quartieri ad alta presenza di immigrati (Piano ed Archi) per assicurare una risposta tangibile ai pericoli ed alle pratiche securitarie che l’approvazione del Pacchetto Sicurezza certamente accentueranno, e l’impegno presso le istituzioni perché si porti a conoscenza dei cittadini marchigiani la legge regionale (292/09) di recente approvazione, al cui iter anche la Rete ha contribuito, e si impegnino le istituzioni marchigiane al suo pieno utilizzo.
Referenti: Giancarlo Centanni 347-7137959,
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , Marcello Pesarini 339-1347335 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , Gabriele Sospiro 393-9671627 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ASSOCIAZIONE SENZA CONFINI - ANCONA

L’Associazione Senza Confini svolge attività a favore della popolazione immigrata ed èrivolta a tutti coloro che ne condividono le finalità.Gli scopi principali dell’Associazione Senza Confini sono:- riunire attorno a sé tutti coloro che hanno interesse a favorire la tutela dei diritti umani e lacostruzione di una cultura pubblica comune tra i diversi popoli;- favorire l’uguaglianza sociale delle persone straniere in Italia;- promuovere la conoscenza ed il rispetto delle diversità e la formazione di una cultura dellatolleranza e della solidarietà;- favorire l’impegno umano e sociale al fine di stimolare le attività di carattere socio-assistenziali,di promozione e di tutela della salute nei confronti di persone straniere.
Le principali aree di attività sono:
1. la tutela del diritto alla salute
2. la formazione e sensibilizzazione degli operatori socio-sanitari
3. la mediazione interculturale

La tutela del diritto alla salute: a) svolgimento di un Ambulatorio medico per immigrati non in regola con il permesso di soggiorno (dal 1996 ad oggi), all’interno dell’ospedale di Torrette (AO Ospedali Riuniti di Ancona, che mette adisposizione gli spazi). L’ambulatorio è svolto volontariamente da medici italiani e stranieridell’Associazioneb) collaborazione con gli Enti locali, regionali e nazionali per iniziative di educazione e promozionedella salute degli immigrati, per il miglioramento dell’accesso ai servizi socio-sanitari e per la tuteladel diritto alla salute degli immigrati.
La formazione e sensibilizzazione degli operatori socio-sanitari:iniziative di formazione che l’associazione progetta e realizza, nella maggior parte dei casi incollaborazione con ASL della regione Marche. Si tratta di formazione interculturale rivolta aglioperatori socio-sanitari con l’obiettivo di sensibilizzarli sulle problematiche di salute e sulle difficoltà di accesso ai servizi da parte della popolazione immigrata nell’ottica di un loro superamento.
La mediazione interculturale a) iniziative (dal 1999 ad oggi) di promozione della mediazione interculturaleb) Servizio di mediazione interculturale in ambito socio-sanitario che l’Associazione Senza Confinifornisce presso i servizi di varie Aziende Sanitarie attraverso il gruppo U.M.AN. (Unione MediatoriAncona).
Riferimenti:Presidente e legale rappresentante: Patrizia CarlettiSede legale: Via Veneto 11 – 60123 AnconaSede operativa: Villa Beer, Via Grazie 38 - 60128 AnconaE-MAIL:
senzaconfiniancona@yahoo.itIndirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Sito web: www.senzaconfini.net     

 

Falconara Bcc
StudioGraficoD2
footer
Associazione Monsano Cult - Via Cesare Battisti 29 - 60030 Monsano (An) Italy - info@monsanocult.eu - P.Iva 02029910425 - Powered by StudioGraficoD2.it